Milan, il grande sogno di gennaio costa più di 30 milioni. L’analisi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Witsel resta il grande sogno di mercato del Milan, anche a gennaio. Ma l’acquisto è quasi impossibile visto che, scrive il Corriere dello Sport, lo Zenit chiederebbe circa 35 milioni di euro. Richiesta più alta di quella della scorsa estate. Dopo la valanga di milioni spesi, Berlusconi non ha intenzione di rimettere il portafoglio in azione: dunque sarà una “riparazione” low-cost. E niente Witsel?

A meno che i rossoneri alla ripresa del campionato vincano un numero di partite tali da balzare in zona terzo posto, allora sì che la società potrebbe pensare ad un grosso investimento. Lo stesso giocatore sarebbe maggiormente motivato a lasciare il ricco club russo, il quale non ha nessun obbligo di vendere per fare cassa e soprattutto sta giocando da protagonista la Champions. Il centrocampista belga è un pezzo pregiato per loro, solo tanti soldi metterebbe a dura prova le loro resistenze. In ogni caso buona parte della sessione invernale del Diavolo sarà strettamente collegata ai risultati del campo (ad oggi parecchio deludenti). Mihajlovic dovrà fare i miracoli per convincere Silvio.

Il 26enne ha comunque il contratto in scadenza nel 2017, il prezzo del cartellino è quindi destinato a calare sempre di più e magari sarebbe meglio andare all’attacco a fine stagione (prima degli Europei). Witsel, illusione o botto?