Nesta: “Miha è la persona giusta, spero in Maldini in società. Il Milan può lottare per la Champions”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Una vita nel Milan, da giocatore, fatta di storia e vittorie. Adesso, da allenatore, l’inizio della carriera al Miami FC, club nel quale Paolo Maldini è dirigente. Coincidenze, o forse no. Oggi Alessandro Nesta è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport, queste le sue dichiarazioni rossonere

Nesta e Maldini nella società rossonera: “Mi auguro di sì per Paolo, per me è un po’ presto. Sono partito da lontanissimo, per avere la panchina del Milan c’è una lunga fila e io voglio stare un po’ tranquillo“.

Su Mihajlovic: “Il problema del club non è l’allenatore. Le colpe sembrano sempre del tecnico, ma qui si continua a cambiare e la situazione è la stessa. Mihajlovic è la persona giusta per questo Milan, è un duro, sa fare il suo lavoro. Mi auguro che non lo mandino via. Il Milan può riprendersi e lottare per la zona Champions. La squadra non è male. Può correre per quelle posizioni“.

Sul mercato: “Serve cambiare mentalità. Se hai meno soldi rispetto al passato, devi stare attento a non sbagliare un colpo. Devi fare scouting accurato, cercare di trovare i giocatori prima degli altri“.

Su Seedorf e Inzaghi: “Che cosa potevano fare? Il Milan magari passa una volta sola, e l’occasione va presa al volo. Il più allenatore fra i suoi ex compagni? Avrei scommesso su Costacurta, ma si è stufato troppo presto. Gattuso? E’ il suo momento, sotto pressione sta sempre a suo agio. E’ questa la sua forza“.