Tuttosport: 2015 anno da dimenticare, ma la macchia più grande è lo stadio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

In un anno, il 2015 che sta volgendo al termine, di certo non indimenticabile per il Milan a livello sportivo, c’è una macchia, secondo quanto afferma questa mattina Tuttosport, che è più grande delle delusioni patite dai rossoneri su un rettangolo di gioco. Il quotidiano torinese si riferisce alla mancata costruzione dello stadio di proprietà, fortemente voluto da Barbara Berlusconi, per il quale Via Aldo Rossi aveva vinto il bando al Portello, salvo poi fare dietrofront a causa di costi non preventivati e ritenuti troppo eccessivi, che hanno convinto la società del presidente Berlusconi si restare anche per il futuro al Meazza.