GaSport, le pagelle di Milan-Bologna: si salvano in 3, disastrosa la colonna di destra

mexes destro milan-bologna (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Una debacle che fa male, e quindi i voti del Milan dopo la sconfitta casalinga di ieri contro il Bologna non possono che essere decisamente bassi. La Gazzetta dello Sport in edicola quest’oggi salva solo tre giocatori, a cui concede il 6: si tratta di Donnarumma (“Tiene aperta la partita fermando Destro“), Mexes (“Almeno dimostra la rabbia che servirebbe a tutto il Milan“) e Bonaventura (“E’ l’unico che deroga dal calcio statico dei rossoneri“). Provano a fare qualcosa anche Alex, Bacca e Niang, che prendono 5.5, molto male tutti gli altri, soprattutto i tre della colonna di destra. I titolari Abate (“E’ inutile spingere se non si azzecca un cross che sia uno. Sul gol di Giaccherini dove stava?“) e Honda (“Dopo venti minuti passeggia, rallenta ogni pallone che gioca: inutile“) si beccano 4.5, ancora peggio fa Cerci, a cui la Rosea “regala” un 4 (“Nel calcio che conta, ma pure in quello da cortile, davanti alla porta si segna. Ha due chance ideali, a campo aperto: sbaglia quelle e tutto il resto”). Infine, 5 per un mister Mihajlovic che “non trasmette il proprio carattere ai suoi” ed il cui Milan è “fiacco, monocorde, non produce variazioni, non si muove senza palla“.