SM ESCLUSIVO/ Napolitano (intermediario Witsel): “Axel in estate a un passo dal Milan, a gennaio mai contatti. Su Pato…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Riccardo Napolitano, agente e intermediario di Axel Witsel e Alexandre Pato per le trattative verso l’Italia, intervenuto nel corso del nostro programma “SpazioMilan” in onda ogni martedì dalle 12 alle 13.40 su TopCalcio24, canale 114 del dtt, ha parlato del mercato rossonero: Witsel? E’ un discorso un stand-by. E’ un giocatore che costa tanto, parliamo di 30 milioni e il Milan al momento non può sostenere una spesa del genere. Il giocatore piace a tanti club in Europa, ma il Milan per il mercato di gennaio non ci sta pensando. A settembre si era parlato che volesse lasciare il club, ma ora con la Champions League vuole giocarsi le sue carte in Russia e vedremo poi nel futuro cosa potrà succedere. Lo Zenit sta andando bene e per il momento siamo contenti così. Fra le due squadre a gennaio non ci sono stati contatti per il giocatore, ma neanche altri club italiani. La spesa per il cartellino al momento ha frenato tante squadre, Witsel costa tanto e il Milan ha altre priorità. Nell’ultimo giorno di mercato è stato molto vicino al Milan. Una serie di eventi poi non hanno permesso questo trasferimento, magari anche il fatto che il Milan si sia mosso in ritardo può aver frenato la chiusura dell’affare. I rossoneri sono stati molto molto molto vicini al giocatore. Lo Zenit voleva l’obbligo di riscatto. Pato al Chelsea? E’ un giocatore che vuole tornare in Europa, ci sono stati contatti con club inglesi, ma la sua priorità è tornare in Italia. Al momento non ci sono queste condizioni, anche se con il Sassuolo c’è stato un colloquio ma molto informale. Il club emiliano puntava forte sugli italiani e alla fine l’affare non è mai partito. E’ stato vicino al Liverpool, ma il giocatore ha rifiutato perché preferisce tornare in Italia. Il suo sogno è tornare in Italia”.