Ramaccioni: “Bello tornare a giocare contro l’Alessandria. Bacca mi ricorda Altafini”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Silvano Ramaccioni, ex team-manager del Milan, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Milan Channel, parlando in particolare della prossima sfida di TIM Cup contro l’Alessandria: “Nell’82 e nell’83 andammo ad Alessandria, e Rivera era vice-presidente del Milan. Nella prima occasione mi ricordo che vincemmo 2-1. Contro di noi giocò in entrambi le occasioni Gregucci, attuale tecnico dei grigi. Liedholm mi parlo di Gregucci come un giocatore interessante per il Milan. Da quando è finita la semifinale pensavo che saremmo tornati a giocare al Moccagatta. A Torino ci sarà la possibilità di avere più pubblico, però avrei preferito che giocassimo lì”. Infine sul momento attuale del Milan: “Le sensazioni sul Milan dopo queste ultime due partite mi sembrano buone, toccando ferro. Con l’Empoli è una partita difficilissima, ha messo gli abiti della grande. Sono stato a lungo in provincia e con il Perugia siamo arrivati secondi senza perdere mai e mi ricordo quanto era difficile venire a giocare da noi. E’ bene che i giocatori del Milan capiscano le difficoltà e l’affrontino con il giusto spirito e la giusta cattiveria agonistica. Bacca mi ricorda Altafini in qualche atteggiamento, anche se è un calcio di tempi diversi. Come eleganza mi ricorda Oliveira, anche se al Milan non è riuscito a incidere. E’ micidiale perchè riesce a coprire gli spazi in un attimo e a puntare l’avversario con una rapidità mostruosa. E’ un po’ Inzaghi nel dettare la profondità, con la qualità tecnica di un sudamericano”.