L'Inter è Viola: Milan a -2. Ma il terzo posto rimane distante

L’Inter è Viola: Milan a -2. Ma il terzo posto rimane distante

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La Fiorentina, in occasione dell’incontro valido per il posticipo della venticinquesima giornata di campionato, supera l’Inter per due reti a uno e balza al terzo posto della classifica. Per effetto di quest’ultimo risultato, il Milan, che nel primo pomeriggio ha superato il Genoa e ha blindato la sua sesta posizione, si porta a meno due dai nerazzurri e rimane a meno sei dalla compagine allenata da Paulo Sousa. Proprio così.

Il risultato maturato poco fa, all’Artemio Franchi, permette ai rossoneri di tornare in corsa per quella quinta piazza che permetterebbe di evitare un turno preliminare di Europa League. Ma non finisce qui. Gli uomini di Sinisa Mihajlovic, dopo un girone d’andata caratterizzato da un rendimento nel complesso discontinuo e deludente, possono ora mettere in atto un sorpasso nei confronti dei cugini, che erano partiti al meglio e che hanno trascorso la prima parte di stagione nelle posizioni di vetta della graduatoria, ma che, al momento, stanno attraversando un periodo del tutto negativo.

Insomma, il Diavolo, qualora riuscisse a evidenziare un rendimento costante e positivo per l’intero girone di ritorno, potrebbe davvero scalare posizioni e impensierire tutte le dirette concorrenti. L’importante, tuttavia, è non illudersi, rimanere con i piedi per terra, continuare a lavorare con costanza e determinazione e non pensare di potere arrivare con facilità a quella terza piazza che garantirebbe l’accesso al playoff della prossima edizione della Champions League. Il resto potrebbe venire da sé. Provare per credere.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy