SALA STAMPA/ Ventura: "Più mi attaccano e più me la gioco"

SALA STAMPA/ Ventura: “Più mi attaccano e più me la gioco”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dal nostro inviato.

Le parole di Giampiero Ventura in sala stampa al termine di Milan-Torino: “Sono due mesi che non giochiamo da Toro e ci sono un’infinità di perché. Eravamo reduci dalla vittoria di Palermo, dalla gara col Carpi in cui non abbiamo approfittato di un calcio di rigore. Stasera ho rivisto a sprazzi il mio Torino, una squadra che è venuta a San Siro contro una formazione in salute. Abbiamo subito due pericoli su due calci da fermo, abbiamo giocato con discreto raziocinio e personalità. Nell’ultima mezz’ora il Milan non si è visto molto in avanti, lo dico con umiltà, ma non abbiamo poi creato granché. Diciamo, però, che se non avessimo perso non avremmo rubato niente. È evidente che abbiamo fatto qualcosa, non sufficiente, ma, ripeto, ho rivisto a sprazzi la mia squadra. Ora dobbiamo cancellare la parola ‘sprazzi’“.

Sul Milan: “All’andata c’era una squadra che ci provava, oggi ho visto una squadra che ci crede“. Sul progetto granata: “Noi abbiamo giocatori giovani: Acquah, uno dei più “vecchi”, ha 24 anni. Quando noi parliamo di programmazione, perché di questo stiamo parlando, ho bisogno di due cose fondamentali: il lavoro e il tempo. Oggi credo che questi giovani si siano resi conto che se vogliono, possono. Se i giovani cominciano a credere in quello che fanno, è un segnale assolutamente fondamentale per il nostro futuro“.

Su Vives: “Stasera ha giocato a calcio: lui viene dalla lontana Lecce, ha fatto il metodista, ha fatto la punta esterna, con il Bilbao ha fatto la mezzala destra. È semplicemente un esempio di che cosa si può fare se uno crede nelle sue capacità. Quando un giocatore sposa questo modo di fare, nulla è precluso”. Sul futuro: “Quando abbiamo avuto il buon ciclo dell’andata, i tifosi hanno pensato ad obiettivi importanti. Adesso stiamo riprendendo quel filone”. Una considerazione finale: “Più mi attaccano e più me la gioco: abbiamo fatto alcuni errori, ma anche queste sono esperienza che serviranno a tutti per crescere“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy