Albertini: “Al Milan serve una programmazione diversa da quella attuale”

L’ex centrocampista rossonero, Demetrio Albertini, all’ANSA, ha parlato della situazione che sta vivendo il club di Via Aldo Rossi.

AlbertiniQueste, in merito, le sue dichiarazioni: “Al Milan serve una programmazione diversa da quella attuale. E’ difficile parlare da esterno, ma senza programmazione diventi un artigiano del calcio e non una multinazionale come accade negli altri Paesi. Negli anni ’90-’00 la Serie A era il Campionato per eccellenza, ora, non è così. Non credo sia solo un problema di soldi, manca programmazione“.

E ancora: “Il calciatore, normalmente, in queste situazioni, è confuso e diventa un po’ opportunista, attaccandosi a chi conviene, invece che pensare agli obiettivi comuni. La confusione genera confusione“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy