Beretta a SM: “Il settore giovanile deve formare i ragazzi. Mihajlovic? Uscirà fortificato dalle situazioni negative”

Al termine di Cagliari-Milan, gara valida per la fase a gironi del torneo di Viareggio, Mario Beretta, responsabile del settore giovanile degli isolani, ha parlato ai microfoni di SpazioMilan.it.

Mario Beretta3Queste, in merito, le sue dichiarazioni: “Noi vogliamo vincere domenica per passare il turno. È un girone delicato: quella contro l’Ascoli, sarà una partita difficile. L’Ujana è una buona squadra, hanno qualche individualità interessante, ma credo sia alla portata del Milan. La gara di andata, contro il Milan, è stata la più bella. Nonostante la sconfitta, abbiamo fatto una grande gara e l’ho detto anche ai ragazzi, spiegandogli che i rossoneri avevano esultato così per il tre a due finale: voleva dire che abbiamo fatto un’ottima partita“.

E ancora: “Nel settore giovanile, è importante vincere, ma la cosa più importante è dare una formazione e un’idea di gioco a questi ragazzi. Il Milan è più avanti rispetto a noi, su questo lavoro, visto che lo fa da tempo, noi, con la Primavera e le altre squadre del settore giovanile, lo facciamo da sette mesi. Siamo contenti di essere stati invitati ancora al Viareggio, dopo diciassette anni anni. Mihajlovic? I momenti turbolenti capitano a tutti gli allenatori. Tutte queste cose, comunque, lo fortificano e gli permettono di fare esperienza. Allenare il Milan vuol dire avere responsabilità che, da altre parti, non hai“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy