Arriva la Lazio, un girone fa portò vittoria ed entusiasmo

Arianna Sironi è nello staff di SpazioMilan.it dalla sua nascita, l’8 marzo 2011, ed è una delle prime firme del sito. Ha condotto con il vicedirettore Daniele Mariani “Milan Time”, un’ora di notizie rossonere su Radio Milan Inter (96.1 FM e canale 288 del DTT). Da luglio 2015 collabora col Giornale di Cantù.

Nel caos dopo la sconfitta contro il Sassuolo e lo scialbo pareggio di Verona, il Milan trova la Lazio. Un girone fa la gara contro i biancocelesti riportò entusiasmo alla banda Mihajlovic che a sorpresa riuscì a vincere inanellando la terza vittoria consecutiva e conquistando il quinto posto. Ora ripristinare quella sensazione non è possibile, ma tre punti e qualche bella giocata ci farebbero almeno tornare “vivi”.

Ho più paura a giocare contro le piccole squadre rispetto ai big match“. Adriano Galliani da gennaio a questa parte ripete questa frase spesso e volentieri, sará perchè il Milan è riuscito a battere il duo Fiorentina-Inter e a strappare un punto a testa tra Napoli e Roma, andando invece a perdere punti con avversari meno blasonati.

Se la teoria dell’amministratore delegato rossonero è corretta, la Lazio di Pioli arriva giusto a pennello per ridare qualche motivazione. All’andata fu la miglior prova di Bertolacci, bello per una notte e al suo primo (e fin qui ultimo) gol. Segnarono anche Mexes e Bacca che, nonostante sia il capocannoniere del gruppo, ultimamente ha dovuto incassare diverse critiche. Domenica a San Siro, pur con l’obiettivo più ghiotto ormai impossibile da acciuffare, sarà l’ennesimo banco di prova.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy