Solo Berlusconi vuole silurare Mihajlovic: squadra, Galliani e Barbara stanno con l’allenatore

Solo Berlusconi vuole silurare Mihajlovic, scrive Tuttosport. Il problema è che parliamo del presidente, della persona di maggiore potere, del primo a decidere. Ma non unico. E questo dà forza all’improbabile conferma del serbo a fine stagione (il contratto scade nel 2017). Motivo? Le fisse di Silvio che, da fonti e conferme vicine all’ambiente, non sarebbe soddisfatto del gioco espresso e vorrebbe cambiare ancora in panchina. Quasi fosse Zamparini.

mihajlovic abbiati milan-fiorentina (spaziomilan)Per il resto, nessuno a Milanello sceglierebbe di separarsi da Sinisa. Bravo ad aver già adempiuto ad uno dei punti cruciali della stagione: rimettere in piedi un gruppo compatto con il ritorno alle regole precise e ferree, in grado di ridare ordine e disciplina. Le parole di Abbiati e Abate, ieri Romagnoli, sono state un segnale forte e chiaro di come la squadra, dai titolarissimi alle riserve, creda e sia con l’allenatore. In caso di turbolenze, non è da escludere che i giocatori prendano una presa di posizione verso l’ex Samp, capace di valorizzare i giovani, altro diktat della società, e di riportare il Diavolo in finale di una competizione a cinque anni di distanza. Anche nei quadri dirigenziali c’è soddisfazione: schietto e sincero il rapporto con Galliani, zero malumori da parte di Barbara che lo ha coinvolto in diverse iniziative commerciali (dal workshop estivo in Sardegna al video-promozionale per il lancio della campagna abbonamenti).

LEGGI ANCHE:  Il rossonero è pronto a lasciare: resterà in A!

Miha è riuscito anche a far riavvicinare i tifosi, da poco tempo tornati a tifare, applaudire, srotolare gli striscioni a San Siro ed apprezzare quello che si vedeva in campo. Basta esoneri: lo chiede anche il popolo milanista, compresa la Curva Sud.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy