Nazionale: Conte, perché Rugani sì e Romagnoli no?

E’ una delle poche note positive di questa stagione rossonera. Alessio Romagnoli, arrivato da Roma la scorsa estate, si è preso la difesa rossonera e tutta la fiducia dell’ambiente. A solo 21 anni è già un imprescindibile tanto è vero che ha collezionato la bellezza di 2700 minuti giocati.

Daniele Rugani - (6,19) Se Conte ha iniziato a mettergli gli occhi addosso un motivo ci sarà.
Daniele Rugani

Nonostante i numeri però, Antonio Conte continua a non considerarlo per la sua Nazionale in vista degli Europei. A sollevare la questione ci pensa calciomercato.com che mette nero su bianco la domanda che si stanno ponendo un po’ tutti: perché convocare Rugani e non Romagnoli? Lo juventino, classe 1994, ha collezionato solo 13 presenze complessive scendendo in campo soltanto per 750 minuti. Nelle gerarchie di Max Allegri quasi sempre è stato sorpassato da tutti gli altri centrali della rosa.

LEGGI ANCHE:  Sfuma un obiettivo del Milan: ad un passo dal Manchester City!

Il futuro sarà di entrambi, il presente dice che Romagnoli resta un perno importante per Under 21 e Milan mentre Rugani una seconda linea juventina da portare in Nazionale maggiore.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy