Massimo Silva: "Mi spiace che Bonaventura non vada all'Europeo, su Brocchi..."

Massimo Silva: “Mi spiace che Bonaventura non vada all’Europeo, su Brocchi…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’ex attaccante Massimo Silva, che ha vestito la maglia del Milan durante l’annata 1976/1977, ai microfoni di Milan Channel, ha parlato dell’attuale situazione rossonera.

Queste, in merito, le sue dichiarazioni: “Per quanto riguarda il passaggio di proprietà, a livello affettivo, se Berlusconi dovesse lasciare, mi dispiacerebbe un po’. E’ però anche vero che, dal momento che decidono così, vuol dire che ce n’è bisogno, magari, per fare tornare grande il Milan. Quindi, vediamo cosa succede. De Sciglio unico rossonero agli Europei? Mi è dispiaciuto. Devo ammettere ammettere come abbia fatto un’annata diversa da come mi aspettassi: credevo facesse il definitivo salto di qualità. L’esclusione che mi è dispiaciuta di più, comunque, è stata quella di Bonaventura: amo i giocatori con quella qualità che, in Italia, forse manca. Anche Abate ha fatto una bella stagione: mi aspettavo venisse convocato. Io non amo molto questa spasmodica ricerca dell’intensità, dobbiamo giocare anche il pallone“. Silva2

E ancora: “Critiche su Bacca? Anche a me sembra che, a volte, fatichi a tenere palla. Certamente, se arrivasse un centravanti del calibro di Ibrahimovic, cederei il colombiano che, tuttavia, è un realizzatore eccezionale. Brocchi? Subentrare in una situazione di questo tipo, in un momento particolare, non è mai facile. Nella finale contro la Juventus, però, è riuscito a fare disputare una buona gara alla squadra. Quindi, se dovessero ripartire da giocatori giovani e italiani, sono convinto che Brocchi possa fare un buon lavoro. Se poi arrivassero investimenti, con giocatori più importanti, sarebbe forse meglio puntare su un profilo più esperto“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy