Gustavo Gomez: “Serie A campionato più duro di quello argentino. Sto lavorando con Romagnoli. Su Bacca…”

Gustavo Gomez
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni odierne di Gustavo Gomez, ai microfoni di Milan Tv, su temi di attualità, ambientamento alla nuova squadra e i compagni.

Sono contento di essere qua, nonostante non conoscessi né i compagni né la città, mi trovo davvero bene. Stare qui è qualcosa di unico ed è molto bello. Mi sento bene e mi sto adattando al club, ai compagni, al paese e alla città“.

Gustavo Gomez acmilan

Indicazioni di Montella: “Sto cercando di fare quello che mi chiede l’allenatore per poi metterlo in pratica durante la partita”.

La Serie A: “Il campionato italiano è più dinamico e più tattico. Si gioca forte, più duri e mi sto allenando per adattarmi il prima possibile , rimango a disposizione del mister. Il calcio della Serie A lo seguiamo tantissimo in Sudamerica. Conosco la società e la sua storia e i suoi titoli, sono qui per vivere tutto questo. Il Milan, in particolare, è già molto conosciuto da noi. In Paraguay sopratutto perché c’è stato come c.t. Cesare Maldini“.

La prossima sfida al San Paolo: “Per il Napoli sono pronto. Mi è stato detto che è una tifoseria molto simile a quelle sudamericane. Se sarà tirato in causa darò il meglio. Come tutti sanno, i tifosi del Sud America sono fanatici, gridano tutta la partita e sono già abituato

Impatto con San Siro: “La prima volta a San Siro è stata qualcosa di unico, lo stadio e la gente incredibili! Spero di giocarci presto“.

La coppia difensiva con Romagnoli: “Alessio è un gran difensore, ha un grosso potenziale. Ci stiamo conoscendo in allenamento e credo che andremo molto bene insieme. Quando sono arrivato ho cercato di conoscere tutti, anche il gruppo italiano, ma è bello perché il gruppo è unito, è bello così“.

Considerazioni su Bacca: “Carlos preferisco averlo come compagno piuttosto che da avversario, è difficile da marcare quindi lo voglio sempre dalla mia parte

Ho voglia di guadagnarmi un posto in squadra, di giocare, di lottare in campo e il mio sogno è di conquistare titoli con il Milan“.