Il closing non diventi l'alibi della stagione

Il closing non diventi l’alibi della stagione


DI RIENZO BANNER 2014Piermaurizio Di Rienzo è giornalista professionista dal 2006 e coordinatore dei contenuti di SpazioMilan.it dal 2012. Dopo quasi un decennio di redazioni (Il Giornale, Leggo, Libero, Radio Lombardia e Sole24Ore), si è occupato per oltre due anni della comunicazione di alcune tra le più importanti manifestazioni fieristiche europee per poi intraprendere la strada di Food&Beverage Manager e CEO di una società del settore moda a Milano. Conduce il varietà sportivo “Falla Girare” ogni domenica su Radio Reporter. E’ direttore editoriale della free press pomeridiana Mi-Tomorrow.

E’ una regola matematica: inverti l’ordine dei fattori e il prodotto non cambia. Vale per il Milan che non muta la propria pelle sotto la direzione di Vincenzo Montella, tecnico costretto ad assemblare i pezzi già ampiamente collaudati dai predecessori. E i risultati non sono proprio incoraggianti. Prevedibile? Certo, dopo un’estate trascorsa a fare la conta dei pochi soldi da spendere sul mercato e un rincorrersi di voci su nuovi proprietari e futuri manager. Il cocktail è presto servito: squadra molle, tre soli punti in classifica dopo tre partite (di cui due in casa).

Filippo Inzaghi due anni fa partì molto meglio, col doppio del bottino: 6 punti nelle prime tre di campionato, considerando che la terza fu contro la Juventus di Carlos Tevez. Sinisa Mihajlovic, lo scorso anno, si trovò allo stesso punto di oggi di Montella: tre punti in altrettante gare, con derby giocato e perso contro l’Inter. Eppure la sensazione, in entrambe le due stagioni precedenti, era che a questo punto dell’annata ci fosse qualche barlume di speranza. Con Inzaghi, ad esempio, c’era un Menez in grande spolvero e una forza di volontà dettata dalla grinta (presto poi svanita) dell’allenatore. Con Mihajlovic, invece, sembrava che ci fosse da amalgamare un potenziale non indifferente, tra Bacca, Romagnoli, Luiz Adriano e i nuovi acquisti. Oggi il Milan sembra non avere la forza mentale di condurre una partita dal primo all’ultimo minuto, giocando, soffrendo e correndo.

Si sapeva che sarebbe potuta andare così. Si temeva, ma la speranza dei tifosi resta quella di vedere in campo una squadra capace di chiudersi dentro la determinazione di giocare a calcio e nient’altro. Invece, l’incertezza che regna sovrana tra Casa Milan e Milanello si sta riflettendo inevitabilmente sul lavoro di Montella e dei suoi uomini. Il closing della trattativa con la cordata cinese è ancora lontana. Proprio per questo motivo non può e non dovrà diventare l’alibi degli insuccessi.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl