Non cambiano gli uomini, ma Montella ci prova

Non cambiano gli uomini, ma Montella ci prova


VangioniUn Milan vecchio in cui si comincia ad intravedere qualcosa di nuovo. si può sintetizzare in questo modo il primo mese ufficiale di Vincenzo Montella sulla panchina rossonera. Nove punti in cinque partite non è un bottino straordinario, ma è un buon punto di partenza e rispecchia in qualche modo quelle che erano le attese ai blocchi di partenza. Come ha detto lo stesso tecnico, mancano il (o i) punti della gara in casa contro l’Udinese, per il resto il cammino è abbastanza discreto. la squadra da lui messa in campo, però, comincia a far intravedere qualcosa di buono a livello di gioco e mette in campo tanti giovani, fatto mai da sottovalutare soprattutto se si considera il contesto di un campionato, mai troppo avvezzo alla linea verde per quel che riguarda le squadre di alta classifica.

In tutti i dati da prendere in considerazione, non si deve mai dimenticare un piccolo particolare: la squadra, almeno nell’undici titolare, è quella dell’anno scorso e non usufruisce di forze fresche arrivate nel mercato estivo. Sia nell’ultima gara contro la Lazio, sia nel posticipo domenicale della sesta giornata contro la Fiorentina, infatti, Montella non ha inserito calciatori arrivati in estate. Un Milan che viaggia alla stessa media punti di quello dell’anno scorso (quello di Mihajlovic però perse alla sesta e settima giornata), ma gioca meglio e può ambire tranquillamente alla qualificazione in Europa League. Un mezzo miracolo quello compiuto dall’ex tecnico di Fiorentina e Sampdoria, soprattutto se si tiene conto del dato sopracitato. Non è un Milan nuovo in quanto a titolari, ma è nuovo nella mentalità.

Paradossalmente sono i calciatori arrivati dai prestiti, come Suso e Paletta per esempio, a dare un contributo importante alla causa, in quanto a minuti giocati e prestazioni convincenti. Dai nuovi arrivati, invece, poco o nulla. Vangioni non si è mai visto e difficilmente si vedrà e certifica l’inutilità di un acquisto in una rosa che vedeva già quattro terzini. Stesso discorso si può fare per Pasalic che, almeno fino a questo momento, non è stato mai impiegato. Mati Fernandez è stato subito fermato da un infortunio e rientrerà dopo la sosta. I soli che hanno avuto spazio sono stati Sosa, Lapadula e Gustavo Gomez. Solo il primo, però, è sceso in campo da titolare per due partite consecutive. Gli altri due scalpitano e sono stati degli investimenti importanti, sicuramente li vedremo di più, ma al momento sono chiusi dalle gerarchie di Montella che in quel ruolo vede, giustamente, meglio altra gente.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl