Locatelli: “Poco nel vivo del gioco? Dovevo marcare Birsa e il giallo mi ha condizionato. Non sento la pressione”. Le sue parole a Rai, Premium e Milan Tv

Locatelli
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni rilasciate da Manuel Locatelli, autore oggi della prima partita dall’inizio con la maglia del Milan, al termine di Chievo-Milan:

PREMIUM SPORT

“Oggi è stata la partita della consapevolezza dopo le lacrime della partita contro il Sassuolo. Sono contento della mia prestazione. Il giallo mi ha un po’ condizionato all’inizio, ma alla fine sono riuscito a cavarmela. La corsa sotto la curva è stato un gesto di grande liberazione perché oggi volevamo la vittoria a tutti i costi. Bonaventura è un aiuto importante, sia in campo, sia per quello che mi dice. Tutti i miei compagni sono stati indispensabili perché mi parlavano in campo. Montolivo? L’ho chiamato subito dopo l’infortunio perché il capitano è un giocatore molto importante per me. Ora so che sta meglio e spero che presto possa tornare. Perché mi si è visto poco in fase offensiva? 
Avevo l’indicazione di seguire Birsa, di marcarlo per non fargli ricevere la palla e solo dopo spingermi in avanti per rivevere la palla. Non sento la pressione e la responsabilità. Io penso a giocare, a fara un passo dopo l’altro e a giocare bene.

RAI

Questo, per me, è un momento speciale e particolare. Sono contento. Quella di stasera è una vittoria importante: siamo contenti di questo. Avrei potuto fare qualcosa di più in fase di impostazione. Posso migliorare tanto, posso migliorare sempre di più. Mi muovevo, per cercare la linea di passaggio, avrei potuto fare qualcosa di più, ma sono contento di quello che ho fatto. Movimenti? Li abbiamo provati in settimana, ho fatto quanto volesse il Mister“.

MILAN TV
Sono contento per la vittoria che è arrivata e per la mia prestazione, devo migliorare molto lo so ma avrò tempo di farlo, dovrò farmi sempre trovare pronto dal mister. La fiducia di Montella la sento e lo ringrazio per l’opportunità che mi sta dando, mi impegnerò sempre e dovrò impegnarmi sempre. Giocare al Milan è un’emozione fantastica, ho dei compagni speciali che mi danno consigli ed è un piacere giocare con loro. La posizione in classifica è importante, dobbiamo guardarla ma noi dobbiamo stare tranquilli e fare un passo alla volta. Il mister era contento, ci ha detto che abbiamo fatto una grande partita e va bene così. Con la Juve dobbiamo farci trovare pronti”.