Tuttosport, finale di Supercoppa: un affare da cinque milioni di euro

Tuttosport, finale di Supercoppa: un affare da cinque milioni di euro

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’edizione odierna di Tuttosport si è soffermata sul fatto che Milan e Juventus, dalla finale di Supercoppa italiana di scena venerdì, guadagneranno due milioni e mezzo di euro a testa. La Federcalcio del Qatar, per ospitare lo scontro tra i bianconeri, detentori del titolo, e i rossoneri, ha infatti messo sul piatto tre milioni di euro, che saranno divisi in questo modo: il 10% terminerà nelle casse della Lega calcio, mentre il restante 90% verrà quasi equamente diviso dalle dirigenze delle due squadre. Ma non finisce qui.

Le due finaliste, pronte a contendersi il primo titolo ufficiale stagionale, vedranno aumentare il loro brand in terra qatariota e, in merito ai diritti tv, incasseranno infatti una cifra oscillante tra i due e i tre milioni di euro. La finale di Supercoppa sarà poi utile, alla dirigenza della Federcalcio locale, per effettuare importanti test in vista del Mondiale del 2022 e per mettere in mostra le proprie abilità organizzative. stadio-jassim-bin-hamad-doha

Il tutto malgrado lo stadio Jassim Bin Hamad, dalla capienza di quindicimila posti, non costituisca un parametro attendibile in vista della rassegna iridata in programma tra sei anni e, salvo colpi di scena, eccezion fatta per i cinquecento tifosi delle due compagini in campo, presenti una cornice di pubblico nel complesso silenziosa e poco passionale. Ciononostante, visto il blasone delle squadra in campo, per lo meno sotto l’aspetto economico e del prestigio, la gara si preannuncia un successo, tanto che sarebbero già stati avviati i contatti affinché Doha possa ospitare anche la prossima edizione della Supercoppa.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy