SM RELIVE/ Montella: "Dobbiamo giocare con gioia, non pensiamo alla cessione della società. Alla Roma toglierei Spalletti. Honda in panchina? Proprio domani che volevo farlo giocare..."

SM RELIVE/ Montella: “Dobbiamo giocare con gioia, non pensiamo alla cessione della società. Alla Roma toglierei Spalletti. Honda in panchina? Proprio domani che volevo farlo giocare…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dal nostro inviato a Milanello, Daniele Castagna

Alla vigilia dell’importante big match di domani sera all’Olimpico tra Roma e Milan, torna a parlare in conferenza stampa Vincenzo Montella. SpazioMilan.it seguirà la conferenza in diretta.

LA CONFERENZA STAMPA IN PILLOLE

12.35 – Finisce la conferenza stampa.

Su Honda: “In panchina? Proprio domani che volevo farlo giocare (ride)…

Su Poli:Poli è una delle opzioni, sicuramente. E’ un jolly molto molto utile per un allenatore. Dà sempre il 101% e non sottovaluta mai le partite

Sul ballottaggio Antonelli-De Sciglio: “Antonelli è stato fermo tanto, tanti mesi, quindi ci vuole tempo. Quello del terzino è un ruolo molto dispendioso, fino a poco fa non mi garantiva i 90′. In passato la scelta è stata fatta anche per questo, ma adesso è in buone condizioni

Su Mati Fernandez: “Sta bene, si è allenato tutta la settimana: è una delle opzioni

Sulle assenze: “Non posso rimpiangere cose che non posso controllare. Per me i convocati di domani sono i migliori e sono in grado di farci vincere la partita”

Su Strootman: “Non sto a sindacare quello che è stato deciso, lo rispetto. In Italia è troppo forte la cultura del sospetto, non sta a me perdere del tempo su questo: devo fare altro e anche bene. Non devo decidere io se è stato giusto o sbagliato, non cambia nulla: posso farlo con gli amici, ma quando penso e parlo a livello ufficiale non penso a nulla

Sulla cessione: “Non stiamo facendo fatica ad isolarci. La nostra società attuale, che non so se sarà quella futura, la sentiamo molto vicina: io e i giocatori. Aspettiamo gli eventi con molto distacco

Su momento e calendario: “Se guardi il calendario, leggi delle cose che poi non si verificano. Il nostro ciclo terribile sembrava dalla Samp in poi, si pensava al peggio e invece abbiamo fatto tanti punti e molto bene. L’importante è come si arriva a certe fasi della stagione

Su Dzeko: “E’ un centravanti vero, sta facendo benissimo. Spalletti ha avuto la forza e la lungimiranza di insistere anche quando non stava facendo bene, in una piazza complicata. Bravi loro

Su Spalletti: “Abbiamo giocato insieme, poi l’ho ritrovato alla Samp e ancora alla Roma. Alla Roma, in quel momento, poteva darmi di più a livello tecnico e tattico, meritavo di giocare di più ma ormai l’ho perdonato. Lui e Domenichini mi hanno dato molto, l’ho studiato in allenamento su come si preparava. Forse è stato più importante come consigli da collega, più che da allenatore a giocatore”

Su chi togliere alla Roma: “Sono tanti, da Strootman a Dzeko, fino a Manolas. Ma se devo sceglierne uno, scelgo Spalletti

Su Bertolacci: “Sta bene e si sta allenando da tempo con i compagni, nei test ha valori anche sopra la media. E’ una soluzione, come altre

Sulla Roma: “La Roma è una squadra assolutamente forte, molto evoluta a centrocampo. Il suo valore aggiunto è Spalletti. Strootman, a livello tattico e di spessore, è uno dei loro giocatori migliori. Noi dovremo fare una partita estremamente concentrata nelle varie fasi di gioco: Spalletti cambia molto anche a gara in corso, tocca a noi esprimere le nostre idee e confrontarci con gli avversari

Sul turnover: “Credo all’integrazione dei giocatori, meno ai minuti nelle gambe. Ho cercato di inserire più giocatori possibili, affinché diventano utili. I campionati si decidono a marzo, quindi spero di arrivare preparato e con la rosa quasi al completo in quel momento.”Io voglio vincere la partita. E penso che se giocheremo con leggerezza potremmo avere più chance”

Sul match di domani: “Vorrei che la squadra si avvicinasse a questa gara con gioia e soddisfazione, perché si sono creato questo status con il lavoro nel tempo. Si godano questa alta classifica, meritata, giocando con leggerezza. Spero anche io di viverla così“.

12.15 – Si inizia.

 

 

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy