Sei qui: Home » Copertina » Stop Deulofeu, il Milan prova a inserire il diritto di riscatto ma non basta. Il punto

Stop Deulofeu, il Milan prova a inserire il diritto di riscatto ma non basta. Il punto

Deulofeu metterebbe d’accordo Milan e cinesi, dettaglio non certo scontato, ma adesso il problema è che manca l’ok dell’Everton. L’attaccante è giovane e talentuoso, ecco perché è stato inserito fra gli obiettivi di gennaio, e poi possiede anche un richiamo internazionale gradito alla nuova proprietà. Nell’era della condivisione è arrivato il doppio sì, solo che non c’è il terzo e decisivo.

O meglio si spera possa arrivare: dipende dagli inglesi, al momento non intenzionati a cederlo nonostante non sia stato protagonista della prima parte di stagione (11 presenze, 4 da titolare e o gol). Una carriera particolare, quella del classe ’94: gli esordi agli ordini di Guardiola nel Barcellona, che poi l’ha lasciato al Siviglia dove ha vinto l’Europa League ma nelle fasi finali rimase fuori dai convocati, poi l’arrivo in Premier, costato 6 milioni, ancora in attesa della vera esplosione. I rossoneri stanno cercando un attaccante esterno capace di giocare su entrambe le fasce, preferibilmente sulla destra. Oggi le opzioni sono 4: Suso, Niang (all’occorrenza punta), Bonaventura (abile pure in mediana) e Honda, che non sarebbe più verso la partenza. Gerard assomiglierebbe ai primi della lista: giocatori arrivati in silenzio ma diventati presto punti fermi della squadra. L’Everton, comunque, resiste: non accetta la soluzione del prestito e sembra obiettare, spiega La Gazzetta dello Sport, anche su un eventuale diritto di riscatto che il Diavolo potrebbe inserire perché non impegnerebbe la Sino-Europe con nessun vincolo. I contatti proseguiranno grazie a Galliani, sia da Trancoso – distretto dello stato di Bahia, in Brasile, nella quale sta trascorrendo le vacanze – che al rientro a Milano.

LEGGI ANCHE:  Lotta Scudetto, l'ex Juve sorprende tutti: lo ha detto sul Milan!

gerard-deulofeuLo stop all’inizio dell’affare vale per tutti, comprese Roma e un paio di club spagnoli interessate al ragazzo. Deulofeu, o chi per lui, riempirebbe e la maglia numero 7 lasciata libera da Luiz Adriano, a ormai già dello Spartak Mosca.