Sei qui: Home » Ipse dixit » Gazzetta, Ferrero: “Montella furbo e diplomatico, Mihajlovic passionale e genuino”

Gazzetta, Ferrero: “Montella furbo e diplomatico, Mihajlovic passionale e genuino”

Questa sera si affronteranno alla guida di Milan e Torino, e per parlare di Vincenzo Montella e Sinisa Mihajlovic, La Gazzetta dello Sport ha intervistato il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, che li ha avuti entrambi da allenatori: “Montella è un piccolo diavolo, un furbacchione, mentre Mihajlovic è un Casanova, un vero piacione. E’ sempre elegantissimo e profumatissimo, Montella si mette il gel nei capelli, ma resta un piccoletto“.

Oltre a quelle “estetiche”, ci sono differenze anche tecniche: “Sono due persone completamente opposte nell’approccio coi giocatori in campo e fuori: Sinisa è passionale, parla, racconta e si arrabbia, ha una volontà fortissima. Montella è più freddo e diplomatico, anche se ha gli stessi principi. Ma oggi sceglierei Mihajlovic“.

LEGGI ANCHE:  Danimarca eliminata, Kjaer: “Momento davvero difficile per noi”, poi le parole sul suo ritiro

La conclusione è su cosa lo ha colpito di entrambi: “Sono due grandi lavoratori, ma diversissimi: Montella è molto più tecnologico, l’ho portato a Genova perchè è un grande allenatore, punta più sul gioco e meno sul contatto. Sinisa è uno sanguigno e genuino, che lavora sulla testa e sul carattere. Ancora oggi sento entrambi: Vincenzo è simpatico e parla anche di altro oltre al calcio, ma Sinisa è il mio primo amore calcistico”.