Mihajlovic: "Nella ripresa ci siamo suicidati, ci siamo abbassati e abbiamo rovinato quanto fatto nel primo tempo"

Mihajlovic: “Nella ripresa ci siamo suicidati, ci siamo abbassati e abbiamo rovinato quanto fatto nel primo tempo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le dichiarazioni rilasciate da Sinisa Mihajlovic, al termine della gara tra Milan e Torino, terminata due a uno per i padroni di casa:

RAI SPORT

Possiamo solo recitare il mea culpa, ci siamo suicidati, è brutto uscire così: ci tenevamo molto. Nel primo tempo abbiamo dominato, avremmo potuto chiuderla, ma abbiamo sbagliato ripartenze. Nella ripresa, abbiamo avuto il braccino corto, ci siamo abbassati e siamo stati puniti. Sono arrabbiamo, abbiamo perso ancora senza meritarlo, contro il Milan, per la seconda volta consecutiva: in ogni caso, dobbiamo fare i complimenti a loro. La Coppa Italia sarebbe servita per provare a entrare in Europa, ci tenevamo molto. In tre minuti, abbiamo rovinato quello che avevamo fatto in precedenza. Ci siamo abbassati e, in questo modo, era normale che, prima o dopo, prendessimo gol. Abbiamo fatto male dieci minuti, poi, quando in svantaggio, abbiamo ricominciato a giocare. Poi, Donnarumma è stato bravo. Perdere così è brutto, speriamo ci serva da lezione. Dobbiamo giocare novanta minuti come si deve, senza pensare al risultato. Bisogna mettere in pratica quanto preparato per l’intera gara. Cosa manca al Torino per fare il salto di qualità? Ci manca un po’ di personalità, la capacità di sapere gestire le gare. Quando vinci a San Siro, giocando bene, non c’è bisogno di abbassarsi. Se fosse stato un problema fisico, non avremmo ripreso a giocare, dopo avere subito il due a uno. E’ un problema di testa, da risolvere con giocatori di qualità, capaci di giocare. Bisogna dimostrare in campo di avere qualità. Nei primi venti minuti del secondo tempo, eravamo sempre nella nostra metà campo: abbassarsi era inutile. Questo deve servirci da lezione. Nelle prossime partite, dovremo ripetere per novanta minuti quello che abbiamo fatto per solo quarantacinque minuti. Abbiamo dominato il primo tempo e avremmo dovuto chiuderla, ma abbiamo sbagliato troppe ripartenze. Anche domenica scorsa abbiamo fatto diciassette tiri in porta, ma siamo andati nello spogliatoio con zero gol. Non siamo stati capaci di chiuderla. Iturbe? Ha fatto una buona gara, nel primo tempo. Gli manca il ritmo partita, ma è stato bravo, nel primo tempo. E’ arrivato da poco, ma ha qualità e deve sentirsi importante. I complimenti dei tifosi del Milan? Fa piacere, visto che ho lasciato un buon ricordo tra tifosi, giocatori, dirigenza e addetti ai lavori. Auguro al Milan tutto il bene possibile, a partire da martedì“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy