Niang è un grande enigma: ha perso il gol, ora rischia il posto. Problema di testa

Niang è un grande enigma: ha perso il gol, ora rischia il posto. Problema di testa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’allenamento di oggi a Milanello sarà molto indicativo per decifrare la formazione che Montella schiererà lunedì a Torino, servirà anche per capire se Niang avrà o meno una nuova chance da titolare. Il francese non sta vivendo un buon momento di forma, il Cagliari è stato solo il prosieguo del declino, e rischia di perdere il posto a favore di Bonaventura che da ala, secondo Tuttosport, sta giocando la sua miglior annata in carriera.

Proprio l’alto rendimento di Jack e la crescita di Bertolacci in mediana rappresentano ostacoli difficili da superare per M’Baye, che non segna da 3 mesi (Chievo) e che non sembra ancora sulla via del pieno recupero dopo il virus influenzale accusato verso fine anno. Ma c’è pure il rovescio della medaglia, ovvero la voglia di riscatto e lo stimolo a dare il massimo per riconquistarsi la maglia rispetto al compagno, capace come quasi nessuno in rosa di spaccare la gara in qualsiasi momento e grazie a grandi giocate. La fiducia dell’Aeroplanino rimane forte e pubblica, confermata di recente nonostante i flop. Il calo è mentale, da cambiare è la testa perché domenica scorsa, per esempio, il ragazzo si è spento dopo i primi errori tecnici.

Possibile, forse probabile la panchina all’Olimpico, ma in generale Niang resta incedibile per la società: considerato prezioso e più che sensato nel progetto, per età e doti atletiche. Di offerte a gennaio non ne sono arrivate, però piace in Inghilterra. Adesso l’obiettivo è riprendersi, tornare quello di inizio stagione e mettere in campo le qualità che non gli mancano.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy