Ocampos-Deulofeu per Jack-Niang: il Milan è costretto a cambiare

L’ultimo mercato di Adriano Galliani, closing permettendo, si dovrebbe chiudere con i colpi Deulofeu e Ocampos, due giocatori che, per caratteristiche tecniche e anagrafiche, si sposano alla grande con il progetto giovani. Da sottolineare anche la cessione di Luiz Adriano, soprattutto per l’ingaggio percepito dal brasiliano, 6Ml netti all’anno.

Ma quanto ci guadagna il Milan con un Niang, passato al Watford di Mazzari e un Bonaventura in meno e con un Ocampos e Deulofeu in più? Forse nulla. L’obiettivo era rinforzarsi e il Milan ci era quasi riuscito. Montella, qualora Jack Bonaventura non si fosse fermato proprio sul più bello, avrebbe avuto a disposizione diverse soluzioni offensive. E invece l’infortunio del centrocampista della Nazionale, si parla addirittura di 3-4 mesi di stop, complica tutto perché uno tra Deulofeu e Ocampos, molto più facile il primo, dovrà dimostrare di essere pronto fin da subito.

LEGGI ANCHE:  Milan, il probabile undici di Pioli contro il Sassuolo: sorpresa in attacco!

Sara un mercato a parametro zero” – avevano annunciato Sino Europe-Sports e Fininvest. Così è stato. Nessun colpo di scena. Gli acquisti onerosi del presidente Berlusconi sono ormai un lontano ricordo, i colpi last-minute del condor si stanno spegnendo con l’epoca dell’ad che pare essere giunta ormai al termine.
E allora buon ultimo giorno di calciomercato. L’ultimo, si spera, a costo zero.

Sei qui: Home » Editoriale » Ocampos-Deulofeu per Jack-Niang: il Milan è costretto a cambiare