Silvio punge Montella, Suso lo sconfessa

Silvio punge Montella, Suso lo sconfessa


In queste ultime ore è impazzata la polemica sulle presunte dichiarazioni, o per meglio dire confessioni, dell’attuale Presidente del Milan, Silvio Berlusconi in merito alle scelte di formazione del tecnico rossonero Vincenzo Montella. Secondo alcune voci circolate sull’argomento, l’ormai quasi ex proprietario del Diavolo non sarebbe stato contento del modulo e dei calciatori scelti dall’allenatore e, sempre secondo questi malumori che sono trapelati, avrebbe addirittura pensato di rimettere la squadra nelle mani di Christian Brocchi. Voci che hanno del paradossale, ma che non meraviglierebbero nessuno, soprattutto i tifosi del Milan che sono abbastanza abituati alle “uscite” presidenziali e al protagonismo mai nascosto di chi, in quanto unico finanziatore in società, si è sempre sentito in dovere di “consigliare” l’allenatore di turno.

Zaccheroni, Terim, Leonardo, in parte Ancelotti, Alegri, fino ad arrivare a Mihajlovic, in tanti, quasi tutti, hanno dovuto fare i conti con le ingerenze presidenziali, rimettendoci, a volte, addirittura la pelle. L’anno scorso fu proprio Sinisa Mihajlovic a non poter portare a compimento il lavoro che aveva cominciato perché non aveva seguito i dettami berlusconiani. Quest’anno, invece, Montella si è trovato paradossalmente in una situazione di privilegio rispetto ai suoi predecessori. La situazione societaria, infatti, che tra ormai appena quindici giorni dovrebbe portare al tanto sospirato ed agognato cambio di proprietà, lo ha messo in condizioni di lavorare senza troppe ingerenze, senza troppi disturbi, seguendo solo e soltanto le sue idee e senza dover dar conto a nessuno. Questo lo ha portato ad amalgamare e formare un gruppo e a farlo crescere, portando in parte anche ottimi risultati.

L’ottimo girone di andata, la Supercoppa Italiana vinta, la lotta ancora aperta per entrare in Europa, la crescita di tanti giovani, sono risultati che Montella ha ottenuto senza uno stralcio di mercato (nelle due sessioni), senza una vera e propria società e andando avanti solo e soltanto per la propria strada. Finché non sono arrivate queste voci che parlerebbero di un malcontento presidenziale sul modulo adottato dall’allenatore. Secondo Berlusconi, infatti, il Milan sarebbe molto più adatto a giocare con un 4-3-1-2 (modulo preferito dal Cavaliere) che comprendesse Suso trequartista e due punte di ruolo, magari Bacca e Lapadula. Proprio lo spagnolo oggetto del contendere, però, ha un po’ sconfessato Berlusconi anche nell’ultima gara quando, allo scadere ha siglato un gol bellissimo e fondamentale, ma facendo alla perfezione un classico movimento da esterno d’attacco, da ala destra che rientra sul suo piede naturale e mette la palla sul palo più lontano. Un movimento da esterno di lusso e non da trequartista, un movimento alla Suso.




Loading...

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl