Honda finito nel dimenticatoio. Addio scontato a giugno

Diego-Honda SM
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La versione odierna de Il Giornale, in un’inchiesta a 360° sulla Serie A, analizza squadra per squadra tutti quei giocatori con minutaggio pari allo zero. Era inevitabile che, nel caso del Milan, non finisse sotto la lente d’ingrandimento Keisuke Honda.

Il nipponico, giunto come autentica e propria star, ha dimostrato di aver talento ed ottime doti tecnico-tattiche, ma senza mai realmente sfondare ed impressionare nel calcio nostrano. Dopo un iniziale anno da protagonista e la scorsa stagione in chiaroscuro, il nativo di Settsu è finito nel dimenticatoio, letteralmente.

Dall’arrivo di Vincenzo Montella sulla panchina del Diavolo, l’ex CSKA si è letteralmente volatilizzato, si legge. Al 23 febbraio, con 25 giornate di Serie A alle spalle più impegni in Tim Cup e Supercoppa, il numero 10 rossonero ha racimolato la penuria di 116 minuti complessivi sul terreno di gioco. Con il contratto in scadenza a giugno, le strade del club di Via Aldo Rossi e del trequartista classe ’86 si divideranno quasi certamente. L’addio tra le parti è scontato, rivela il quotidiano.