Sei qui: Home » Rassegna Stampa » Closing senza certezze: c’è un ultimatum di Fininvest a SES ed a fine mese potrebbe saltare tutto

Closing senza certezze: c’è un ultimatum di Fininvest a SES ed a fine mese potrebbe saltare tutto

Mai come adesso il 7 aprile è una data che sembra lontana anni luce, nonostante manchino soltanto 19 giorni. L’appuntamento che i tifosi rossoneri hanno segnato sul calendario potrebbe infatti essere cancellato prima del previsto. Secondo quanto riferisce oggi Tuttosport, Fininvest avrebbe lanciato un deciso ultimatum a Yonghong Li: se entro il prossimo mercoledì 22 marzo, Sino-Europe Sports non fornirà alla holding della famiglia Berlusconi le garanzie definitive sull’esistenza dei 320 milioni che mancano ad acquistare il Milan, Fininvest potrebbe seriamente decidere interrompere le trattative.

Secondo altre indiscrezioni, tuttavia, la parola fine sarebbe già stata scritta, anche perchè nemmeno la terza caparra da cento milioni arriverà. In questo caso, la data da segnare sul calendario sarebbe il 31 marzo, con l’annuncio a fine mese che l’affare cessione è definitivamente saltato, in uno scenario che avrebbe del clamoroso.

LEGGI ANCHE:  Juventus, lesione muscolare per un bianconero: sarà out contro il Milan!

Dopo mesi e mesi di trattative, infatti, tutto verrebbe cancellato ed un misterioso e semisconosciuto uomo d’affari cinese avrebbe letteralmente buttato via 200 milioni (corrispondenti al 38% del Milan), ovvero un quarto del suo patrimonio (stimato in 800 milioni di euro), per non ritrovarsi tra le mani nemmeno l’1% del club di Via Aldo Rossi. Una situazione a dir poco grottesca…