Sei qui: Home » Rassegna Stampa » Montella si affida alla risorsa primaria: ci vuole il miglior Bacca per il Milan d’Europa

Montella si affida alla risorsa primaria: ci vuole il miglior Bacca per il Milan d’Europa

Vincenzo Montella si affida ancora a Carlos Bacca per lanciare la volata all’Europa League. Il colombiano è un vero e proprio esperto di questa competizione, avendola vinta per due anni consecutivi a Siviglia. L’anno scorso i suoi diciotto gol non bastarono al Milan, che dopo l’arrivo di Brocchi subirono un crollo verticale scendendo fino al settimo posto. Dove in realtà è ancora adesso, ma in pienissima lotta con l’Inter e con le sorprese Lazio e Atalanta.

Come evidenzia l’edizione questa mattina in edicola de Il Corriere dello Sport, “El Peluca” è sempre determinante per le sorti del Milan. Lo scorso anno dopo 29 partite aveva siglato tredici reti, senza saltare mai una partita; quest’anno, allo stesso punto, ne ha segnate 12, però restando ai box per quattro partite, tre per infortunio ed una per squalifica. Quest’anno, ogni marcatura di Bacca ha portato praticamente un punto al Milan, visto che grazie alle 12 reti dell’ex Siviglia il Milan ha raccolto altrettanti punti.

LEGGI ANCHE:  Infortunio Tonali, terminati gli esami: il comunicato del Milan

Dopo qualche dissidio con Montella negli scorsi mesi, ora Carlos vuole tornare ad essere determinante per il Milan, e condurlo, quest’anno si, all’Europa League, possibilmente senza preliminari. Poi probabilmente in estate sarà nuovamente tempo di voci di mercato: a gennaio Bacca ha respinto con forza le ricchissime sirene dalla Cina per onorare l’impegno preso due anni qua quando accettò il Milan con la promessa di riportarlo in Europa. Montella è pronto a sfoderare la sua arma: il miglior Bacca per l’EuroMilan.