Zeman: "Finché c'è la matematica ci dobbiamo credere. Peccato per qualche contropiede che potevamo sfruttare meglio". Le parole a Sky, Premium e in conferenza

Zeman: “Finché c’è la matematica ci dobbiamo credere. Peccato per qualche contropiede che potevamo sfruttare meglio”. Le parole a Sky, Premium e in conferenza

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nel post partita della gara terminata 1-1 tra Pescara e Milan, Zdenek Zeman ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

SKY

Sono contento per il risultato. Abbiamo incontrato una squadra importante ma abbiamo fatto il nostro, a tratti ci siamo riusciti. Peccato per qualche contropiede che potevamo sfruttare meglio. Abbiamo limiti però la squadra ha lottato ed ha fatto quello che poteva, fortunatamente è bastato per prendere un punto. Su Coulibaly ci si può lavorare, viene facile plasmarlo. Oggi abbiamo fatto meglio sul piano del gioco, anche se c’è mancata tecnica, che non si impara da un giorno all’altro. Spero che la prossima partita contro l’Empoli avremo la stessa voglia di oggi. Finché abbiamo la matematica ci dobbiamo credere, non ci si aspetta molto da noi ma dobbiamo fare il massimo”.

PREMIUM SPORT

Ci abbiamo provato, siamo andati vicini in qualche occasione, alla vittoria. Con il Milan era normale soffrire e così è stato. Abbiamo sbagliato nell’uno-due, sul gol, e abbiamo subito un contropiede. Ci hanno annullato un gol che, a mio avviso, non era in fuorigioco. Tramite le prestazioni, si arriva ai risultati. La squadra mi è piaciuta, hanno lavorato tutti, ma sbagliamo ancora troppo”.

CONFERENZA

“Il risultato col Milan per me è importante perché è sempre una grande squadra. Spero che i ragazzi si ricordino di come hanno giocato e possano giocare così anche con chi non si chiama Milan. Coulibaly è un ragazzo giovane e anche per questo mi dà soddisfazioni”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy