Gazzetta: le pagelle rossonere di Pescara-Milan

Gazzetta: le pagelle rossonere di Pescara-Milan

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per La Gazzetta dello Sport odierna, è un Milan da 5 quello visto ieri in territorio abruzzese. Deludente la prestazione degli uomini di Montella che vedono complicarsi la corsa all’Europa. Poche le sufficienze rossonere e tra i migliori spunta Alessio Romagnoli che, oltre ad arginare Bahebeck, offre una prestazione di autorevolezza e si spinge spesso in avanti per cercare il gol vittoria.

Tra i peggiori troviamo Donnarumma e Paletta, complici del vantaggio della squadra di Zeman. Ma se al primo possiamo implicare un errore di gioventù che non pregiudicherà la sua ascesa, al secondo, invece, si può implicare qualche colpa in più nel retropassaggio killer che ha scaturito il vantaggio Pescara. Prestazioni deludenti anche a centrocampo, con Sosa, Mati Fernandez, Locatelli e Kucka che non raggiungono il 6. Discorso leggermente diverso per Mario Pasalic che, grazie al gol del pareggio, si salva da un’insufficienza che sarebbe stata meritatissima. In attacco, invece, si sono visti poco e male Carlos Bacca e Ocampos, i quali sono sembrati un po’ avulsi e fuori contesto.

Note positive per i due terzini. Calabria ha offerto una buona performance, con tanti cross indovinati, tra cui l’assist per il legno di Romagnoli. Vangioni, invece, sta diventando sempre più una certezza sulla fascia sinistra, bene in fase difensiva su Benali e buone anche alcune incursioni in fase offensiva. Deulofeu è il solito, ma la squadra ieri sembrava ignorare la sua verve, mentre Lapadula, un po’ emozionato per il ritorno a Pescara, si è fatto trovare presente in aria di rigore nelle poche occasioni avute. C’è da fare molto di più se si vuole tronare in Europa.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy