Maroni (pres. Regione Lombardia): "Spero che il closing non si faccia, sul derby..."

Maroni (pres. Regione Lombardia): “Spero che il closing non si faccia, sul derby…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, nonché grande tifoso rossonero, ai microfoni di GR Parlamento, ha espresso il proprio parere in merito alla trattativa mirata a fare in modo che il Milan termini nelle mani di Yonghong Li:

Da tifoso, spero che il closing non ci sia, mi auguro che Berlusconi rimanga presidente del Milan, perché siamo legati affettivamente. Dall’altra parte, speriamo che la telenovela si chiuda, questa situazione non fa bene a nessuno. Se si deve fare, si faccia. Servono certezze, ma, soprattutto, è necessario che, il giorno dopo, Inter e Milan facciano una bella partita e che vinca il migliore, cioè il Milan, ovviamente. Noi del Milan siamo abituati a ben altre cose, ma, in questo momento, va bene così. La soddisfazione di aver superato l’Inter compensa le tante delusioni. Speriamo in un bel derby e che, se arriveranno i cinesi, siano quelli che investono e non che facciano marketing approfittando del brand”.

E ancora: “Spero che, del grande Milan, venga conservata la voglia di venire a giocare per la maglia rossonera, spero che rimanga Galliani, che è un grandissimo esperto. Berlusconi presidente onorario? A me, farebbe piacere, ma non credo accetterà. Galliani in Regione? No, a me farebbe piacere se venisse a collaborare con me, ma non c’è nulla. Spero rimanga nell’ambiente, perché sarebbe una garanzia. Il derby alle 12.30? Ben vengano le novità, siamo tutti molto curiosi, anche perché, dopo una gara come quella di ieri dell’Inter, c’è sempre una reazione. Speriamo di giocare come stessimo disputando una finale di Champions League, il derby è questo”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy