Questo masochismo inconscio mette a rischio l'Europa. Solidarietà a De Sciglio

Questo masochismo inconscio mette a rischio l’Europa. Solidarietà a De Sciglio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Federica Barbi è laureata in Lettere Moderne e Giornalista Pubblicista dal 2012. Collabora con SpazioMilan.it quasi dalla sua nascita, esattamente dall’aprile del 2012. Segue il Milan dalla lontana Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ma quando può corre a rifugiarsi a San Siro, per seguire da vicino le vicende rossonere. Attualmente collabora anche con Vesuvio Live e Betclic. 

Un tonfo assordante e pericoloso, quello del Milan a San Siro. La gara contro l’Empoli è lo specchio di una squadra che sta giocando con il fuoco, arrivando a picchi di autolesionismo puro. L’abbiamo persa da soli, entrando in partita quando era ormai troppo tardi. Non possiamo giocare sempre e solo un tempo, non possiamo giocare sempre e solo di “reazione”.

Domenica si doveva approfittare dello stop dell’Inter per allungare almeno sui cugini, ma paradossalmente è proprio quel piccolo vantaggio che avevamo ad aver creato una sorta di calma apparente. Ragionamento inconscio ma totalmente sbagliato, evidentemente.

Fare appello alle scelte di Montella o ad altre giustificazioni esterne all’atteggiamento della squadra è fuorviante: ci hanno sconfitti perché glielo abbiamo permesso. 

Ora l’Inter è a due punti, il fiato sul collo è pesante e il margine di errore nuovamente inesistente. Se perdiamo l’Europa, per il quarto anno consecutivo, sarà solo colpa nostra.

Ps: solidarietà a De Sciglio, il cui rendimento in campo e le scelte fuori sono opinabilissimi, ma guai a trasformare il dissenso in violenza. E’ solo calcio, ragazzi, solo calcio. 

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy