De Sciglio incontra Fassone e Mirabelli: il terzino si è preso qualche giorno tempo per decidere il suo futuro

de sciglio spaziomilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La sua stagione ’16/’17 è terminata anzitempo a causa di un infortunio patito contro l’Atalanta che gli ha fatto saltare la gara contro il Bologna e farà lo stesso per quella contro il Cagliari e la netta sensazione è che quella disputata dieci giorni fa all’Atleti Azzurri d’Italia contro i bergamaschi sia stata l’ultima apparizione di Mattia De Sciglio con la maglia del Milan, che – tra giovanili e prima squadra – indossa ormai da quindici anni.

In virtù di definire il suo futuro, ieri il terzino si è presentato a Casa Milan insieme ai suoi procuratori per incontrare Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, non si sarebbe parlato di rinnovo del contratto, ma i due dirigenti rossoneri avrebbero presentato al difensore il progetto tecnico del futuro, nel quale De Sciglio avrebbe ancora un posto importante: magari non a sinistra, la fascia di cui sarà padrone il neo acquisto Ricardo Rodriguez, ma a destra, in concorrenza con Abate.

De Sciglio, per il momento, non ha manifestato l’intenzione di restare, ma nemmeno ha chiesto espressamente la cessione. Si è preso qualche giorno di riflessione, ma al momento, stante anche la scadenza del suo contratto il prossimo anno, sembra più probabile la cessione della permanenza. A tal fine, Fassone e Mirabelli hanno chiesto a De Sciglio ed al suo entourage di portare sul tavolo di Casa Milan delle offerte allettanti per lasciarlo partire.