Gandini: “Vogliamo diventare i numeri uno, l’arrivo di Monchi ci aiuterà”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni rilasciate, prima di Milan-Roma, da Umberto Gandini:

PREMIUM SPORT

“Come ci si sente ritornando qui? E’ bello rivedere le persone con cui ho lavorato negli ultimi anni, che hanno lasciato un bel ricordo e alle quali spero di avere lasciato anch’io un bel ricordo. Per me, quello al Milan è stato un capitolo importante e ho provato anche un po’ di emozione, al momento del closing. Perché questo calo da parte di Spalletti? Non è un cambio, da parte del mister. Abbiamo avuto alti e bassi, molti alti, perché, comunque, siamo al secondo posto, ma dobbiamo continuare a pensare a noi stessi, cercando di fare più punti possibile, da qui alla fine. L’arrivo di Monchi permetterà di fare una programmazione mirata, aspiriamo a diventare i numeri uno. Con l’arrivo di Monchi, avremo sicuramente più possibilità di farlo. Totti? Francesco è un personaggio unico, quindi, il modo che ha lui di gestire le sue cose può non piacere a tutti. Quando abbiamo parlato con Monchi, lui ha messo sul tavolo tutte le sue intenzioni per far crescere questa squadra. Francesco fa parte della Roma e, sicuramente, continuerà a fare parte della Roma, magari, in un’altra veste. Perché a Roma è difficile vincere? La passione e la relazione che c’è, tra la città e la squadra, qui a Roma, è diverso, rispetto a quello che succede da altre parti. Metteremo il massimo per diventare protagonisti e per far diventare normale, qui a Roma, una vittoria”.