L’uomo giusto, al momento giusto, nel posto giusto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Simone Basilico è giornalista pubblicista dal 2016. Fa parte dello staff di SpazioMilan.it fin dalla sua nascita, l’8 marzo 2011, e collabora con Sprint&Sport, giornale di informazione sportiva di calcio giovanile e dilettantistico di Lombardia e Piemonte, dal 2015. E’ una delle prime firme del sito, specializzato nel settore giovanile rossonero: ogni weekend sui campi di Primavera, Allievi, Giovanissimi, Esordienti e Pulcini.

Gennaro Gattuso ancora non conosce la realtà dove sta per mettere piede. O meglio: l’ha sempre portata nel cuore, con sé, dalla Svizzera fino alla Grecia per poi tornare in Italia. Ma di quel Milan c’è rimasto poco e niente. Anzi: è cambiato proprio tutto. Spetterà a lui, dunque, riportare “milanismo” dove negli anni ne è venuto meno.

Gennaro Gattuso è il nuovo allenatore della Primavera del Milan. Una formazione che esce da un biennio difficile dopo due mancate qualificazioni consecutive alle fasi finali. Un allenatore, Gattuso, che arriva nel posto giusto e al momento giusto. Prenderà infatti l’eredità lasciata da Stefano Nava e accoglierà i nuovi classe 2000 nell’ultima formazione giovanile prima del salto nel calcio dei grandi. Un gradito ritorno che scalda il cuore dei tifosi ma che soprattutto riporterà visibilità sulla Primavera rossonera dopo due annate complicate, soprattutto a livello di risultati. Gattuso nel suo bagaglio avrà anche nuovo interesse e attenzione mediatica per la Primavera, dedizione e tanto sudore in una squadra che ha vissuto, nell’ultima stagione, momenti di euforia a profonde delusioni.

Mi aspetto una Primavera combattiva, una Primavera grintosa, una Primavera diversa. Troppo “molle” in alcuni momenti chiave della stagione, troppo lontana con la testa in alcuni gare fondamentali. Con Ringhio sarà un’altra musica. Bentornato, Gattuso!

Twitter: @basilicosimone