CorSera, Gattuso: “Milan? L’Europa è un traguardo importante. Sulla gestione Berlusconi e Maldini…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gennaro Gattuso è il nuovo allenatore della Primavera. Intervistato dal Corriere della Sera, Ringhio parla così del Milan e della sua nuova avventura: “Dopo tre anni, l’Europa è un traguardo importante. Non era scontato che avvenisse. E’ stato compiuto un buon lavoro, ha vinto anche la Superocoppa Italiana”.

“La gestione di Berlusconi, – prosegue Gattuso -, ha dimostrato che oltre ai soldi contano la storia, il senso di appartenenza, i valori da trasmettere. Maldini? Mi dispiace che non ci sia per il rispetto che ho di lui. Paolo è il Milan, ma non conoscendo le dinamiche non giudico. Pallone d’Oro a Buffon? E’ un premio che lascia il tempo che trova visto che fuoriclasse come Baresi e Maldini non lo hanno mai vinto. Un modello in panchina? Ancelotti, Lippi e Conte sono i miei punti di riferimento ma in questo lavoro non si può scopiazzare. Non c’è un modello vincente. Con il tempo sono diventato più riflessivo, dopo tre anni tra Creta e Pisa vissuti borderline: volevo fare un mio percorso senza che nessuno mi regalasse niente”.

Infine, una battuta su Berlusconi: “Ingombrante come figura ma non invadente”. Adesso, invece, il suo presidente sarà Yonghong Li. Gattuso torna al Milan, la formazione Primavera lo aspetta.