Mirabelli incontra Petrachi: nasce l’asse Milano-Torino? Tanti i pezzi pregiati in casa granata

Montella-Fassone-Mirabelli SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Si è consumato ieri, a Casa Milan, l’incontro fra i direttori sportivi di Milan e Torino: da una parte Massimiliano Mirabelli, dall’altra Gianluca Petrachi. Tanti i temi sul tavolo e, come riporta questa mattina il Corriere dello Sport, anche nomi importanti.

Il pezzo più ambito in casa Torino è sicuramente Andrea Belotti. L’attaccante, idolo dei tifosi rossoneri che sui social hanno rilanciato con insistenza il suo nome, ha una clausola rescissoria di 100 milioni valida solo per l’estero. Difficile, però, ipotizzare che Cairo si liberi del giocatore per una cifra molto inferiore e le eventuali contro-partite tecniche per far abbassare il prezzo del cartellino che ha il Milan a disposizione non sembrano poter facilitare la trattativa. Ci sono, però, sempre in maglia granata, altri elementi che Mirabelli starebbe valutando. Per il centrocampo, piace Baselli. Già vicino ai rossoneri quando giocava nell’Atalanta e fu ad un passo dal vestire il Milan, Baselli con il suo dinamismo e la sua giovane rappresenta il prototipo perfetto del centrocampista ideale.

Anche sui terzini potrebbe esserci novità sull’asse Milano-Torino: Zappacosta da una parte e Barreca dall’altra sarebbe due ottime soluzioni qualora sfuggisse il più quotato Ricardo Rodriguez del Wolfsburg, sul quale pesa però la clausola rescissoria di 22,5 milioni.