Montolivo: “Nella ripresa abbiamo fatto bene, abbiamo conquistato un buon punto”. Le parole a Sky, Premium e Milan TV

montolivo-milan-udinese-spaziomilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni rilasciate, dopo Atalanta-Milan, da Montolivo:

PREMIUM SPORT

Stare fuori sette mesi è difficile, il ginocchio sta molto bene, sono contento. Se affrontassimo le prossime gare nel modo giusto, andrebbe bene così. Il Milan non ha mai mollato, ha fatto del carattere la propria forza. Nel primo tempo, eravamo poco aggressivi e troppo bassi. Nel secondo tempo, abbiamo alzato il baricentro, mettendo in difficoltà l’Atalanta. Comunque, è un buon punto. Dal punto di vista caratteriale, il gruppo non è mai mancato. Nelle ultime gare, dal punto di vista del gioco, abbiamo fatto meno bene. Facciamo punti quando giochiamo bene. Non siamo abbastanza scaltri per ottenere vittorie sporche. Nella ripresa, abbiamo messo in campo quello che abbiamo preparato. La strategia di gioco che avevamo preparato era quella della ripresa. L’Atalanta? Bisogna fare i complimenti al presidente, hanno fatto una stagione importante. Porto nel cuore l’Atalanta. E’ grazie all’Atalanta, se sono diventato un calciatore. Sono riconoscente a questa società. Dopo la partita del Milan, come primo risultato, guardo sempre l’Atalanta”.

SKY SPORT

“Stare fuori sette mesi è stata durissima ed è stata dura rientrare dopo così tanto tempo, la condizione non è ottimale, ma sono contento di essere tornato. Questa squadra, dal punto di vista caratteriale, non è mai mancata, in questa stagione. E’ stata questa la nostra forza. Ci è mancata la cattiveria, soprattutto nel primo tempo, ma quello di stasera è un punto importante per l’Europa”.

MILAN TV

E’ un punto importante, ora è tutto aperto, ora dobbiamo assolutamente vincere le altre 2. Perdere sarebbe stato complicato, ci abbiamo creduto fino alla fine, è un punto che pesa. Dal punto di vista caratteriale abbiamo risposto bene nel secondo tempo, nel primo siamo stati troppo remissivi, abbiamo preso un gol ingenuo. Nel secondo abbiamo alzato il baricentro, siamo stati pericolosi anche si ci manca ancora l’ultimo passaggio. Il modulo ha un’importanza relativa, nel secondo tempo l’abbiamo interpretata come l’abbiamo preparata. A Bergamo l’hanno vinta in pochissimi, ora ci aspettano 2 partite delicate. Come sto? Stanco, dopo sette mesi, rientrare è difficile. Un conto è allenarsi e un altro è giocare. Non è facile, ringrazio i miei compagni che mi hanno aiutato. Il mister mi ha chiesto di fare quello che so fare, dispiace perché qui eravamo venuti per vincere. Ora affronteremo due squadre salve, ma sappiamo che saranno partite difficili, dobbiamo prepararle come due finali“.