Sei qui: Home » Rassegna Stampa » Morata sogno bello ma complicato: ora c’è Kalinic in cima alle preferenze del Milan

Morata sogno bello ma complicato: ora c’è Kalinic in cima alle preferenze del Milan

Tra il dire e il fare, c’è di mezzo… un bel gruzzolo da 70 milioni di euro. Pare non essere più un mistero il fatto che in cima alla lista dei desideri del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli per rinforzare l’attacco del Milan ci sia Alvaro Morata, come dimostra anche il fatto che l’ex dirigente di Inter e Sunderland è stato martedì al Bernabeu per assistere a Real-Atletico e continuare i contatti esplorativi con i Blancos. Resta il fatto che, ad oggi, l’arrivo dell’ex attaccante della Juventus a Milanello è molto difficile: da un lato la valutazione di appunto 70 milioni di euro, dall’altra una concorrenza molto folta che vede in prima linea il Chelsea, dove Morata riabbraccerebbe volentieri Antonio Conte.

LEGGI ANCHE:  Milan, un difensore per Pioli: torna di moda l'obiettivo

Ecco perchè gli uomini di mercato rossoneri hanno studiato anche le alternative, che, secondo Il Corriere dello Sport di oggi, rispondono al nome di Edin Dzeko e soprattutto a quello di Nikola Kalinic. Il croato è fortemente sponsorizzato da mister Vincenzo Montella, che considera le sue caratteristiche (partecipazione alla manovra e spirito di sacrificio) ideali per il tipo di gioco da lui prediletto.

Ma veniamo alle cifre: nel contratto di Kalinic con la Fiorentina è inserita una clausola rescissoria da ben 50 milioni di euro, cifra a cui i rossoneri non hanno alcuna intenzione di arrivare, essendo pronti ad investire un massimo di 35 milioni per il ventinovenne croato. Ma Della Valle sarà dello stesso avviso?