Primi tempi, un disastro che rischia di costarci caro

Primi tempi, un disastro che rischia di costarci caro


Il Milan esce con un solo punto dal campo del Crotone e chiude una striscia che doveva essere fortemente positiva con sei soli punti in cinque partite. Tra Pescara, Palermo, Inter, Empoli e Crotone, infatti, le ultime quattro in classifica più i cugini nerazzurri che nelle ultime cinque hanno raccolto un solo punto proprio contro di noi, i rossoneri hanno raccolto la miseria di una vittoria e tre pareggi, perdendo in casa contro l’Empoli. Beh, davvero poco per una squadra che alla fine di questo ciclo doveva essere ancora in lotta per quarto e quinto posto e magari avrebbe dovuto già ipotecare almeno il sesto e per la stessa squadra che in queste stesse partite nel girone d’andata aveva raccolto la bellezza di tredici punti sui quindici disponibili. In molti casi, poi, la cosa ancor più preoccupante è stata la prestazione della squadra che ha spesso subito l’iniziativa di squadre tecnicamente molto inferiori.

Il dato assai più allarmante che emerge, soprattutto dalle ultime tre partite, è che il Milan ha realizzato i suoi quattro gol tutti nei secondi tempi. Seconde frazioni di gioco in cui è riuscito a recuperare il doppio svantaggio nel derby, lo svantaggio a Crotone e a dimezzare il gap contro l’Empoli. Se nella prima parte della stagione, soprattutto nel girone d’andata, il Milan riusciva a limitare i danni nel primo tempo e poi ribaltava le partite, riuscendole a pareggiare o a vincere nella ripresa, e questo dato poteva essere visto come una note di merito e di gran carattere, ora non si può non sottolineare il costante deficit di concentrazione e approccio alla partita. La squadra di Vincenzo Montella spesso, quasi sempre purtroppo, nei primi tempi sembra svuotata, priva di idee ed energie e subisce avversari anche decisamente meno dotati tecnicamente.

A stagione ormai finita, infatti, può essere considerato proprio questo il più grande limite del Milan di quest’anno. La maggior parte dei punti conquistati, e non solo nelle ultime partite, i rossoneri li hanno conquistati nei secondi tempi e c’è un dato clamoroso che vede il Milan addirittura al terzo posto nella speciale classifica che tiene in considerazione solo i secondi tempi dei match di campionato. Una differenza troppo marchiana e marcata che non può passare inosservata. Sembra che ci sia bisogno di essere colpiti nell’orgoglio e, come un pugile suonato e all’angolo che riesce a reagire con orgoglio e forza di volontà, questa squadra sembra diventare tale solo quando si trova in svantaggio. La stagione ormai è andata, però, e questa propensione al farsi fare del male per poi reagire ci è quasi sicuramente costata la qualificazione diretta in Europa League e rischia di compromettere anche il sesto posto.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl