Dentro la crisi di Milano: il derby cinese è un pianto

Locatelli SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il triste momento della Milano calcistica è simboleggiato dalla strana corsa all’Europa League che vede protagoniste le due società meneghine, con la Fiorentina come terza incomoda. Una corsa col freno a mano tirato. Considerando solo le ultime quattro giornate, le due squadre hanno una classifica imbarazzante, con soli tre punti conquistati in due: uno l’Inter e due il Milan. Roba da retrocessione, solo il Pescara ha fatto peggio.

Come scrive Tuttosport, le due società mancano di un’immagine ed un’identità chiara, soprattutto in casa Milan, dove il cambio di proprietà sembra si sia fatto sentire a livello psicologico sui giocatori, molto più di quanto lo sia stata la situazione di transizione. Anche la tanto discussa gestione del capitano, accomuna le due società: Icardi, soprattutto dopo le frasi diffuse con la sua biografia, non rappresenta ciò che i tifosi considerano l’interista per definizione. Al Milan il capitano è De Sciglio, che i tifosi hanno pesantemente contestato. Nel futuro c’è Donnarumma, ma il presente è tutta una sofferenza.