CorSport: Nuovo Milan in stile vecchio Berlusconi. Già spesi 65 milioni, si va verso i 140

Montella-Fassone-Mirabelli SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

E’ un Milan scatenato sul mercato, chi se lo sarebbe mai aspettato? Il trend a cui erano abituati i tifosi rossoneri è cambiato. Mercato che nelle ultime sessioni guidate da Adriano Galliani viveva di colpi a parametro zero non prima di metà Agosto. Ora, invece, siamo solo all’8 Giugno e il nuovo Milan cinese ha già messo a segno tre acquisti, investendo 65 milioni. Dopo Musacchio, Kessie e Ricardo Rodríguez, l’ultimo in ordine cronologico, si aspetta Lucas Biglia. Alla Lazio verrà versata una cifra attorno ai 22 milioni più bonus. L’argentino è atteso a Milano settimana prossima al rientro dal ritiro dell’Albiceleste impegnata in Australia.

Come riporta “Il Corriere dello Sport” in edicola questa mattina, con l’arrivo di Biglia il Milan avrà già speso il triplo rispetto alla scorsa sessione estiva di mercato. Inoltre raggiungerà, in sole tre settimane, la cifra spesa per la campagna acquisti in cui arrivarono a Milano Romagnoli, Bacca, Bertolacci… Lavoro straordinario quello messo in atto fino ad ora da Fassone e Mirabelli, ma siamo solo a metà dell’opera. Sul loro taccuino ci sono altri giocatori da portare a Milanello per rendere il Milan competitivo come non mai in questi ultimi anni.

Continuando di questo passo il Milan arriverebbe a fine mercato verso un esborso economico attorno ai 140 milioni di euro. Cifre record che fanno tornare in mente la sessione estiva di calciomercato del 2001. In quegli anni il Presidente Silvio Berlusconi toccò quota 170 miliardi di lire, portando a Milanello campioni del calibro di Pirlo, Rui Costa e Inzaghi. Dopo annate anonime, quest’anno il Milan è tornato a fare sul serio. I tifosi del Diavolo possono finalmente tornare a sognare in grande.