Gazzetta: Rodríguez si prende la fascia sinistra del Milan

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nella giornata di ieri è sbarcato alla Malpensa, e nel mondo Milan, Ricardo Rodríguez. “Sono molto felice di essere qui. Forza Milan!“, con queste parole ha salutato i giornalisti che lo hanno accolto all’aeroporto milanese.

La mattinata di Rodríguez inizierà presto, scrive La Gazzetta dello Sport: visite mediche e successivamente firma sul nuovo contratto. Rodríguez è nato a Zurigo da papà spagnolo e madre cilena, ma ha sempre scelto di giocare con la Svizzera. Con la sua nazionale, ha partecipato all’Olimpiade 2012, al Mondiale 2014 e all’Europeo 2016, mentre la sua carriera si è sviluppata nel Wolfsburg. Nel club tedesco, Rodríguez ha giocato sulla fascia sinistra ed era lo specialista nel battere rigori, punizioni e calci d’angolo.

Ricardo Rodríguez compirà 25 anni ad agosto ma è conosciuto da anni. L’ultima stagione al Wolfsburg è stata mediocre in quanto potrebbe aver risentito del cambio di ruolo: da terzino di spinta a difensore centrale. Anche per questo motivo, il costo del suo cartellino è risultato contenuto per le casse rossonere (una quindicina di milioni). In un modulo che prevede una difesa a 3, Rodríguez sarebbe a suo agio nel ruolo di esterno sinistro a centrocampo, con tre difensori pronti a proteggergli le spalle; come terzo difensore a sinistra perderebbe molto, poiché difensivamente non è al top per gli standard italiani. In una difesa a 4, Rodríguez sarebbe il terzino sinistro. Magari con Conti o Abate sulla fascia opposta, formando una coppia di terzini molto offensiva. I suoi numeri in Bundesliga dicono che è stato il sesto difensore per tiri da fuori area: quando può caricare il sinistro, fa paura.