Sarà un Milan camaleontico: Montella vuole una squadra che possa giocare con diversi moduli

Montella SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con l’acquisto di Andrè Silva, Vincenzo Montella ha avuto un rinforzo per reparto. Ed il Milan sembra non volersi fermare. In settimana si tornare a bussare alle porte di Atalanta e Lazio per Andrea Conti e Lucas Biglia, cercando di ottenere uno sconto dai rispettivi club per portarli in rossonero.

Con questi acquisti Vincenzo Montella può sperimentare diversi sistemi di gioco e passare indistintamente dal 4-3-3 al 3-5-2, al più offensivo 4-2-3-1. Ai tempi della Fiorentina, il tecnico campano ha sperimentato vari modi di disporre i suoi uomini ed era difficile comprendere quale fosse il suo modulo di base.

Con il Milan questa tendenza si è affievolita, considerando che solo nei match contro Atalanta e Bologna, nelle ultime gare, si è visto il 3-5-2 piuttosto che il consueto 4-3-3. A tal proposito spiccano anche le qualità dei terzini: Rodriguez può giocare sia come terzino a quattro, sia come centrocampista laterale a 5, sicuramente un vantaggio per l’allenatore, dicasi lo stesso di Andrea Conti, qualora dovesse concretizzarsi il suo passaggio in rossonero. La squadra rossonera partirà probabilmente con quest’ultimo, ovvero con il 4-3-3 ma Montella è pronto a cambiare nel corso della stagione, per un Milan camaleontico.