Tuttosport: striscione contro Raiola, la Curva Sud sta con la dirigenza

donnarumma spaziomilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Anche la Curva Sud, il cuore del tifo organizzato del Milan, è scesa in campo per esprimere il proprio parere in merito alla vicenda che vede protagonista Gianluigi Donnarumma e il rinnovo del suo contratto con il Milan. Intorno alle 15 di ieri, i tifosi hanno appeso uno striscione davanti Casa Milan recitante: “Non si accettano ricatti…Avanti così A.C. Milan“.

I tifosi del Milan quindi si schierano con la dirigenza, scrive Tuttosport, abile a trattare tutte le situazioni di mercato con chiarezza, cercando giocatori che devono essere pienamente coinvolti dal progetto. Mino Raiola, secondo destinatario dello striscione, è visto come colui che sta frenando tutto, anche perché Donnarumma avrebbe confermato la sua volontà di rimanere al Milan durante l’incontro di Montecarlo.

In un comunicato apparso lunedì sera, gli ultras rossoneri avevano chiesto a Donnarumma un atto d’amore verso la maglia del Milan: firmare il rinnovo di contratto e separarsi dall’agente italo-olandese. I prossimi sette giorni saranno importanti nell’evoluzione di questa vicenda, tuttavia il pensiero dei tifosi può definirsi unanime: Donnarumma deve rimanere tra i pali della porta del Milan e deve essere gestito da un altro agente.