SM ESCLUSIVO/ Tognazzi: "Donnarumma? Tutta colpa di Raiola, ma la società è stata coerente. Calhanoglu mi incuriosisce, sul mercato dico che..."

SM ESCLUSIVO/ Tognazzi: “Donnarumma? Tutta colpa di Raiola, ma la società è stata coerente. Calhanoglu mi incuriosisce, sul mercato dico che…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le dichiarazioni rilasciate da Gianmarco Tognazzi durante il nostro programma, “SpazioMilan – Emozione Rossonera”, in onda su TopCalcio24, ogni martedì, dalle 12.00 alle 13.40:

Si parte da una nuova dirigenza che mantiene promesse fatte all’allenatore. Guardando le cifre, abbiamo speso 130 milioni, più bonus. Questi soldi, però, sono dilazionati, anche con prestiti. L’esborso è inferiore rispetto a quanto sostenuto dei giornali. I soldi sono spesi quando li spendi. Dal lato pratico, abbiamo speso meno rispetto a quanto si dica. Nelle prossime estati, dovremo sborsare parte del denaro per Kessié e di altri giocatori. Se tu vai a dilazionare, noi ne possiamo spendere 300, tutto diventa relativo. Dipende tutto da cosa prevedono gli accordi. I fratelli Donnarumma? Sono due soggetti diversi, io potrei sostenere che prendano tre milioni a testa, se uno vuole essere certosino. I 30 milioni spesi sono netti, non lordi, e possono essere il doppio”.

Ancora su Donnarumma: “Mi è piaciuta la coerenza della società, specie nei confronti di Raiola, quello che mi è dispiaciuto è stata l’ingenuità di Donnarumma. Io, alla sua età, in una situazione del genere, avrei avuto problemi a prendere una posizione. Mi ha infastidito il fatto che Raiola abbia scagliato la sua decisione sul ragazzo. La situazione si è protratta a lungo. A oggi, se c’è stato qualcuno ad avere fatto il bello e il cattivo tempo, quello è stato Mino Raiola“.

Sul mercato: “La società è rimasta chiara, si sta muovendo bene sul mercato, malgrado alcune cifre siano folli. Io credo che la dirigenza stia facendo un bel lavoro, in prospettiva, ma manterrei anche qualche caposaldo della nostra storia. Ci sono regole che fanno parte del nostro DNA, cioè stare attenti al nostro settore giovanile e all’ossatura. Vorrei ci fosse maggiore attenzione per i talenti italiani”.

Sul nuovo innesto che più lo incuriosisce: “Calhanoglu mi incuriosisce, perché ne ho sentito parlare molto. In ogni caso, ho visto tutti i nuovi acquisti. Quello che conosco meno è Rodríguez, mi piace la scelta di Borini. Abbiamo ora grossi esuberi, vorrei si mantenesse un atteggiamento logico. De Sciglio vuole andare via? Vada pure, ma ce lo paghino a dovere, 18-20 milioni. Dato che abbiamo pagato Bertolacci 20 milioni, De Sciglio vale 20 milioni. Se c’è un esborso folle, vale per tutti”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy