Tuttosport, torna la voglia di spendere in Serie A: 690 milioni investiti

Tuttosport, torna la voglia di spendere in Serie A: 690 milioni investiti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Con il Milan a fare da padrone per la cifra investita in questa sessione di mercato (190 milioni), le squadre di Serie A fanno inversione di rotta e tornano a spendere. C’è voglia soprattutto di impensierire la Juventus per Roma, Napoli, Milan ed Inter, mentre i bianconeri vogliono consolidare la loro leadership. Un’estate partita con il botto, considerando che sono stati già investiti 690 milioni di euro ed è evidente come 566 di questi sono stati spesi dai primi 8 top club italiani, mentre le altre 12 squadre si sono limitate ai 120 milioni.

Come riporta Tuttosport, si è tutti in attesa degli acquisti esosi di Suning per rinforzare l’Inter. I nerazzurri, per il momento, hanno speso solo 53 milioni di euro e sono in attesa di conoscere il futuro di Ivan Perisic. Il Napoli ha puntato sui rinnovi ed il mantenimento di una squadra già molto forte, sborsando 47 milioni di euro per i nuovi. La Roma ha preferito prima far uscire Salah, Paredes e Rudiger e poi procedere agli acquisti con 88 milioni in più in tasca. La Juventus, invece, ha investito 118 milioni di euro per continuare a vincere.

Tra le altre, è movimentata la porta di uscita in casa Fiorentina. Con Bernardeschi già della Juventus, Kalinic prossimo al Milan, Borja Valero all’Inter e Vecino che potrebbe raggiungerlo presto, la viola ha incassato ma si è fortemente indebolita.  La Lazio invece, ha ceduto Biglia e l’ha sostituito con Lucas Leiva, con un buon disavanzo economico, mentre vuole al più presto risolvere la questione Keita, per ottenere denaro fresco da reinvestire.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy