Sei qui: Home » Copertina » Biglia l’equilibratore: le chiavi del Milan sono già sue

Biglia l’equilibratore: le chiavi del Milan sono già sue

Federica Barbi è laureata in Lettere Moderne e Giornalista Pubblicista dal 2012. Collabora con SpazioMilan.it quasi dalla sua nascita, esattamente dall’aprile del 2012. Segue il Milan dalla lontana Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ma quando può corre a rifugiarsi a San Siro, per seguire da vicino le vicende rossonere. Attualmente collabora anche con Vesuvio Live e Betclic. 

Ce ne ha messo pochissimo di tempo per prendersi le chiavi del centrocampo e chiuderlo a doppia mandata già con tanti automatismi inseriti. Lucas Biglia è un intoccabile per Vincenzo Montella, qualunque sia l’ordine degli addendi. 4-3-3, 3-5-2, e chissà, anche 3-4-3. Il modulo non è un problema e non altera le prestazioni dell’ex capitano della Lazio. L’infortunio ha ritardato il suo inserimento in squadra, ma uno sprint micidiale gli ha permesso di recuperare il tempo perso.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, non solo Origi, Bargiggia svela: "Oggi arriva l'annuncio!"

E’ lui l’equilibratore che cercava Montella, è lui ad incarnare perfettamente la sua idea tattica: costruzione bassa con fitta rete di passaggi, lavoro al centro prima dell’apertura ai lati e fase di non possesso in cui riesce a fare da scudo protettivo alla difesa.

Domenica, a San Siro contro l’Udinese, ha toccato più palloni di tutti (110), ed è stato quello che ha fatto maggiori contrasti e passaggi riusciti (l’89%), soprattutto nella metà campo avversaria.

Si è parlato tanto di Bonucci e degli innesti offensivi, ma troppo poco di un leader silenzioso come Biglia che, se continua così, farà certamente le fortune di questa squadra.