Montella: "Oggi ottima reazione e vittoria meritata. I quattro schiaffi di Roma ci hanno fatto bene. Kalinic..."

Montella: “Oggi ottima reazione e vittoria meritata. I quattro schiaffi di Roma ci hanno fatto bene. Kalinic…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Le parole di Vincenzo Montella al termine di Milan-Udinese:

PREMIUM SPORT

Quella di oggi non è una vittoria sporca, è una vittoria meritata per quello che si è visto in campo. Reazione importante dopo il gol. Cosa non mi è piaciuto? Che potevamo chiudere prima la partita e siamo stati distratti in certi momenti. Ma sono situazioni che capitano e capiteranno ancora, ma dobbiamo essere concentrati sempre. Suso si abituerà a giocare in questa posizione, per lui non era facile trovare spazi là davanti. E’ stato difficile per lui soprattutto perché ha bisogno di toccare spesso la palla. Andre Silva e Calhanoglu fuori? Abbiamo giocato giovedì sera in trasferta, c’è stato poco tempo per recuperare, dopo le partite di coppa si dorme sempre poco. Rodriguez è un giocatore di rendimento e sostanza, ha un buon piede e serve ottimi cross. E’ stato un ottimo acquisto, soprattutto perché è giovane ma nello stesso tempo ha tanta esperienza. Anch’io penso che lo scorso anno una gara come questa non la avremmo vinta. Queste sono partite che si suddividono in tante mini-partite e penso che oggi i ragazzi le abbiano interpretate bene. Condizione fisica? Non penso stiamo male, anche se se a volte non sei concentrato e puoi dare l’impressione si non stare bene. Non so quale sia il nostro potenziale, perché abbiamo in squadra molti materiali grezzi sui quali dobbiamo lavorare. Quale sia il migliore acquisto fino ad ora? Non saprei, sono undici e tutti buoni. Kessié è un ottimo giocatore ma lo sapevamo da subito. Penso che quello che è cresciuto si più sia André Silva. Partita contro la Lazio? Non la rigiocherei in un altro modo, perché è stata una sconfitta stimolante. Quei quattro schiaffi fanno male e fa bene ricordarli. Oggi abbiamo dimostrato che la squadra ha carattere e si rialza velocemente. La colpa è stata dei media che ci hanno definito la squadra più forte del mondo e io l’allenatore più bravo del mondo. Non lo siamo ma penso che possiamo migliorare molto”.

SKY SPORT

La partita mi è piaciuta molto, mi è piaciuta la mentalità. Vittoria sofferta, ma meritata. Mi è piaciuta la reazione dopo l’1-1. Abbiamo perso un po’ di concentrazione dopo il gol annullato all’Udinese, ma abbiamo fatto passi avanti sotto molti aspetti. Portiamo a casa punti, prestazione ed esperienza. Questa vittoria è per Conti. I ragazzi ci tengono e ci tenevano. La cosa più bella è stata la reazione dopo il gol subito. Voglio credere che questa sofferenza ci abbia portato l’esperienza necessaria. Spesso abbiamo approcci importanti. Poi, alla minima difficoltà, non ci ritrovavamo più e non ci riconoscevamo più. Ci era capitato anche in EL, ma non avevamo pagato come contro la Lazio. Alcune partite si vincono anche con rabbia. Non c’è tempo per allenare varie varianti. C’è la possibilità di giocare in vari modi. Oggi era un 3-5-2, ma avrebbe potuto essere un 3-4-2-1. Un modulo non è mai statico. Oggi abbiamo cambiato qualcosa in corso. Ci vuole tempo, ci arriveremo. Difesa a 3? Sì, abbiamo giocato anche in passato. Ma ora, il tutto è molto più chiaro“.

RAI SPORT

Sono molto contento perchè abbiamo fatto una buona partita, è stata una vittoria sofferta ma meritata. Potevano chiuderla prima, ma abbiamo imparato a soffrire. Non so se abbiamo fatto bene a prendere Kalinic piuttosto che altri, io penso solo al campo ed oggi ha fatto una grande gara: era questo il giocatore che volevamo, ma non è stato voluto da Montella ma da tutta la società, eravamo tutti d’accordo sulle qualità di Nikola. Difesa a tre? Spesso lo abbiamo fatto in passato. Qual è il vero Milan? Sarà il tempo a dirlo, abbiamo undici calciatori nuovi ed nel processo di crescita ci stanno gli alti e bassi, il nostro obiettivo deve essere quello di vincere le partite attraverso le prestazioni. Suso o Bonaventura al posto di Conti? Penso di sì, più con Jack o Borini ma dipenderà dalle partite. L’infortunio di Conti ci ha condizionato molto, gli dedichiamo la vittoria, ma abbiamo varianti, come Abate. Chi la prima scelta in attacco? Sono contento di come è entrato oggi in campo Cutrone, ci sarà spazio per tutti e lo vedrete già da mercoledì”.

MILAN TV

Oggi abbiamo fatto una buona gara, armoniosa, malgrado potessimo chiuderla prima. Sono contento dell’approccio e delle reazioni, dimostrando di saper soffrire. Oltre ai tre punti, portiamo a casa esperienza importante. I giovani? Cutrone, oggi, mi è piaciuto tantissimo. Mi aspettavo un simile impatto. È una giornata positiva in tutto. Kalinic? Nikola ha fatto una prestazione superba in qualsiasi cosa, e non è ancora al cento per cento. Ha segnato e ha aiutato la squadra, sono dispiaciuto per André Silva, ma anche lui arriverà ad avere i suoi spazi. Il Var? Adesso, quando facciamo gol, non esulto mai fino in fondo. Servono miglioramenti nei minuti successivi al Var, perché abbiamo sempre cali di concentrazione. Suso? E’ stato difficile, per lui, perché non c’erano spazi tra le linee. Tatticamente, non era facile, ma sono certo che possa esprimersi bene, in questa posizione. La reazione dopo il gol subito? È la cosa che mi è piaciuta di più. Dopo un errore che può capitare, abbiamo avuto una reazione forte e di temperamento. Lo ripeto, si tratta della cosa migliore della giornata, perché, in altri casi, avremmo sbandato. Il sostituto di Kessié? Abbiamo giocatori con altre caratteristiche, ma non un sostituto preciso. Ci sono altre mezzali, però, che possono giocare lì. A chi dedichiamo la vittoria? Ad Andrea Conti. Ci è vicino e, oggi, sarebbe voluto venire qui. Lo aspettiamo a Milanello per abbracciarlo”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy